Sarebbe stato un lancio di pietre all’indirizzo del treno a causare il distacco del pantografo del MetroStar della Circumvesuviana questa mattina nei pressi di Pomigliano. «I treni in particolare quelli della Circumvesuviana – dichiarano Francesco Emilio Borrelli dei Verdi e Gianni Simioli della radiazza – sono diventati da tempo bersagli mobili per le baby gang».
«È ormai prassi che una delle iniziazioni per entrare in una banda di microdelinquenti è quella di lanciare pietre contro i convogli, vandalizzarli all’interno con coltelli a serramanico o danneggiare i vagoni e le stazioni. Sono giovani e incoscienti e non si pongono il problema dei danni che causano e della possibilità che qualcuno si faccia molto male o possa morire».
«Purtroppo è proprio la Circumvesuviana ad essere la più colpita e danneggiata da questa situazione assurda a cui per ora ne le forze dell’ordine e tantomeno il personale interno ed i vigilantes sono riusciti a porre un freno».