Arrivano le motivazioni della sentenza di condanna dell’ex presidente della Salernitana Calcio, l’imprenditore Aniello Aliberti. Secondo i giudici, infatti, Aliberti avrebbe distratto fondi (preso soldi) dalle casse sociali, nonostante egli avesse ribadito più volte, invece, di non avere mai toccato un soldo.

In totale all’ex presidente sono stati comminati quattro anni e tre mesi, condanna a cui l’imprenditore ha fatto naturalmente appello. Nel “calderone” delle accuse ci sono anche di premi partita con denaro che sempre secondo il collegio giudicante sarebbe stati distratti in maniera illegale.