I carabinieri della stazione di Palma Campania e del nucleo operativo gruppo carabinieri tutela del lavoro di Napoli hanno sottoposto a controllo un opificio tessile gestito da un 49enne bengalese domiciliato a Palma Campania.

Nella fabbrica, i militari dell’Arma hanno rilevano numerose e gravissime mancanze: il titolare dell’opificio è stato denunciato per “ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato” perché occupava alle proprie dipendenze lavoratori stranieri non in regola con le norme sull’immigrazione nonché per violazioni al testo unico della sicurezza, poiché i locali della ditta erano sprovvisti dei requisiti di salubrità e sicurezza.

Nel corso dell’ispezione è stato denunciato anche un 27enne connazionale del titolare, perché irregolare nel territorio dello stato e sono state contestate violazioni amministrative per 14mila euro; l’attività è stata sospesa.