Vigilia di grande attesa quella calcistica vissuta dal Real San Gennarello e dall’FC Chieve. La squadra vesuviana e quella salernitana, si fronteggeranno domani nella splendida cornice dello Stadio San Francesco di Nocera Inferiore, per la finalissima di Coppa Campania di Seconda Categoria. Il calcio di inizio è previsto per le 16, con i due club che avranno 90 minuti a disposizione per aggiudicarsi il trofeo, salvo calci di rigore (non sono previsti infatti i tempi supplementari).

IL CAMMINO DEL REAL SAN GENNARELLO. Real San Gennarello e Chieve hanno affrontato un lungo percorso prima di giungere all’atto finale del torneo. La compagine biancorossa, in testa al girone C di Seconda Categoria e vicinissima ormai alla promozione, ha disputato prima un mini girone contro Libertas Cicciano e San Paolo Belsito, vincendo entrambe le partite e qualificandosi ai sedicesimi di finale, dove con una goleada all’andata (8-1) e un pareggio al ritorno, ha avuto la meglio sull’Apollosa. Agli ottavi poi, due pareggi contro la Virtus Baia (2-2 all’andata in trasferta e 0-0 in casa) hanno permesso alla formazione ottavianese di proseguire nel cammino. Ai quarti, dopo un 3-2 ricco di emozioni in casa contro il Salza Irpina, il Real San Gennarello ha avuto la meglio pareggiando al ritorno in Irpinia per 1-1. In semifinale poi, ecco lo scontro contro l’Atletico Benevento: all’andata sul campo dei sanniti, gli uomini di Di Martino hanno perso per 4-2, ma in virtù della rinuncia al ritorno di giocare sul Comunale, l’Atletico Benevento ha perso 3-0 a tavolino consentendo al Real di arrivare alla finale di Nocera.

IL CAMMINO DEL CHIEVE – Il Chieve, quarto in classifica e in piena zona playoff, per approdare in finale ha disputato una gara in più dei rivali, essendo stato sorteggiato nel girone 25 a quattro squadre, contro San Michele, Fisciano e Longobarda Salerno, terminando in testa a quota 7 punti. Ai sedicesimi la squadra biancoazzurra ha avuto la meglio contro l’Acerno, vincendo 3-2 in casa e pareggiando 0-0 al ritorno. Sempre con un pareggio (3-3) e una vittoria il Chieve ha eliminato la New Massa agli ottavi. Così come ai quarti, dove in seguito ad una vittoria di misura all’andata in casa, la squadra di Giffoni si è qualificata alle semifinali dopo un pirotecnico 4-4 sul campo dell’Atletico Pisciotta. In semifinale poi, due match spettacolari contro il Real Rovigliano (2-1 all’andata e 1-1 al ritorno) hanno regalato al Chieve l’accesso alla finale.

Alla luce del cammino affrontato dalle due compagini, e in considerazione della posta in palio, quella tra Real San Gennarello e Chieve diventa una finale speciale tra due squadre che vogliono consegnare alla loro storia questa stagione (la prima della storia dei vesuviani) con un trofeo importante da mettere in bacheca. Al San Francesco il verdetto finale.