Caffetteria utilizzata anche per spacciare droga: è quanto hanno scoperto i carabinieri di Poggiomarino che nei giorni scorsi hanno fatto irruzione all’interno di un noto bar nella piazza principale della frazione di Flocco. Qui, all’esterno, hanno rinvenuto un marsupio gettato via per eludere i controlli. I militari dell’Arma hanno però recuperato il borsello e dopo averlo aperto hanno trovato all’interno delle sostanze stupefacenti, in particolare 60 grammi di marijuana e alcune stecchette di hashish, oltre ad un bilancino di precisione per preparare le dosi già pronte da vendere agli acquirenti.

Nel corso della perquisizione all’interno dei locali, gli uomini agli ordini del maresciallo Andrea Manzo hanno anche sequestrato 1.300 in contanti ritenuti provento dell’illecita attività. L’intervento è avvenuto dopo una serie di lunghi appostamenti nella zona dove le forze dell’ordine avevano notato uno strano andirivieni di soggetti tossicodipendenti e quindi in cerca di sostanze come marijuana e hashish. Insomma, la classica doppia attività, un luogo dove oltre al caffè ed alla pizzetta, si poteva acquistare la dose giornaliera di “droghe leggere” da fumare.

Sul posto i carabinieri di Poggiomarino hanno trovato un giovane argentino e residente in città di 26 anni, che è stato denunciato a piede libero per il reato di possesso e spaccio di sostanze stupefacenti. Il titolare della caffetteria, invece, si è reso irreperibile riuscendo a sfuggire all’arresto in flagranza di reato: si tratta di V. C., 28enne di Poggiomarino e già noto alle forze dell’ordine per reati simili e con un altro procedimento giudiziario in corso.

Continua, quindi, l’azione dei carabinieri agli ordini del maresciallo Andrea Manzo, da mesi impegnati nella battaglia contro lo spaccio di sostanze stupefacenti che ha portato all’arresto di diversi soggetti ed a numerose denunce in particolare nei luoghi considerati come quella della movida in città. La droga sequestrata a Flocco è stata naturalmente distrutta dopo essere stata sequestrata e messa a verbale.