Il giorno prima i medici le hanno detto che era tutto apposto, il giorno dopo il cuore del suo piccolo non batteva più. Indagati cinque medici per il caso avvenuto al San Leonardo. Quattro dell’ospedale stabiese e uno di Sarno, dove la mamma si era recata il giorno prima per il tracciato di routine negli ultimi giorni prima del parto. I magistrati sono intervenuti dopo la denuncia della madre di 34 anni, residente a Poggiomarino originaria dell’Ucraina. A Castellammare accertato che il tracciato era andato male, i medici del San Leonardo hanno operato d’urgenza la donna ma ormai non c’era più nulla da fare. I magistrati della Procura di Torre Annunziata hanno disposto il sequestro della cartella clinica e l’autopsia sul corpo del feto che si svolgerà martedì. Aperta un’inchiesta per accertare le cause della morte del bimbo e se si poteva fare qualcosa per evitare la tragedia. Dubbi che saranno risolti dopo l’esame del medico legale, nel frattempo resta il dolore della madre in attesa di risposte.