Domenica sera gli agenti del commissariato di San Giorgio a Cremano, durante il servizio di controllo del territorio, finalizzato anche a garantire il rispetto delle misure urgenti per la gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, hanno controllato in corso Tullio Boccarusso a Massa di Somma un uomo e due donne  a bordo di un’autovettura.

Dal controllo è emerso che il conducente, C.C., 30enne di Massa di Somma, era ricercato dal 2 marzo di quest’anno dalle autorità francesi per l’omicidio del cuoco napoletano Vittorio Barruffo ritrovato cadavere nel luglio dello scorso anno nelle campagne della cittadina di Montalieu Vercieu in Francia. L’uomo è stato dunque arrestato e posto a disposizione della Corte d’ Appello per le successive incombenze.