Dopo tre giorni di agonia è morta la ragazzina di 13 anni vittima di un incidente in pedalò nelle acque della foce del Lago Patria. La 13enne è morta pochi minuti fa all’ospedale Santobono di Napoli dove era ricoverata da martedì scorso. In un primo momento era stata ricoverata alla Clinica Pineta Grande di Castel Volturno per poi essere trasportata all’ospedale specializzato napoletano. La piccola è rimasta vittima di un incidente avvenuto tra Giugliano e Castel Volturno

Era insieme ad alcuni familiari in spiaggia e con loro era salita a bordo di un pedalò per un giro sul lato destro del lago. Improvvisamente il natante si è ribaltato facendo cadere in acqua tutti e cinque le persone a bordo. A salvarli erano stati i bagnini del Lido Gallo che avevano portato a riva i corpi di tutti i malcapitati trascinati dalla corrente. La 13enne versava nelle condizioni più disperate. Fin da subito perse i sensi e venne immediatamente portata in ospedale. Si indaga adesso per capire l’esatta dinamica dell’incidente e quali siano state le effettive cause della morte della piccola.