La Procura di Roma indaga per omicidio colposo in relazione alla morte della 27enne Maria Grazia Di Domenico, deceduta in seguito a un intervento di conizzazione cervicale dell’utero effettuato in una clinica della Capitale. La ragazza, originaria di Cava de’ Tirreni, è morta pochi giorni dopo al “Gemelli” dove era trasferita dopo che le sue condizioni si erano aggravate. La Procura, oltre all’autopsia, ha disposto una perizia per capire le cause del decesso.

«Si sarebbe dovuta sposare a breve, la famiglia e il fidanzato sono distrutti» affermano gli avvocati Carlo e Damiano Carrese che assistono i familiari della 27enne.