Nove misure interdittive disposte nei confronti di alcuni pubblici ufficiali e imprenditori dal gip del Tribunale di Benevento nell’indagine coordinata dalla Procura. Si tratta di una presunta truffa in relazione agli interventi di bonifica dell’ex discarica comunale alla località Palmentata di S. Agata dei Goti. Tra le misure comminate agli indagati, al termine delle indagini condotte dai finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Benevento e della Stazione Navale di Napoli, c’è anche la sospensione dall’esercizio di un pubblico ufficio.

Il gip ha inoltre respinto la richiesta di arresti domiciliari avanzata per gli indagati ed ha disposto il sequestro preventivo dei beni, per un ammontare di circa 1,5 milioni di euro per l’impresa che ha eseguito i lavori.