Oggi primo marzo 2022 si alzerà il sipario sulla misura voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) per favorire la digitalizzazione delle aziende italiane. Si tratta del “Piano voucher per le imprese” con il quale verranno erogati oltre 600 milioni di euro. Questo significa che, già dalle ore 12 di oggi, le imprese interessate potranno avere accesso al suddetto intervento. E’ rientrante nell’ambito della Strategia italiana per la banda ultralarga, anche considerato tra le priorità indicate nel PNRR.

La misura prevede l’erogazione di un voucher connettività per abbonamenti ad internet ultraveloce ed è rivolta alle micro, piccole e medie imprese. Le imprese potenziali beneficiarie potranno richiedere il voucher ad uno qualunque degli operatori accreditati. Sempre fino ad esaurimento delle risorse stanziate e, comunque, non oltre il 15 Dicembre 2022. L’attuazione dell’intervento è affidata ad Infratel Italia S.p.A., sotto la vigilanza della Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica, di Radiodiffusione e Postali (DGSCERP) del Ministero.
Il fondo
Gli interventi sono finanziati a valere su risorse statali del Fondo Sviluppo e Coesione 2014-2020, per un ammontare complessivo di risorse pari a 608.238.104,00 euro. In particolare, la misura prevede l’erogazione di un contributo di importo compreso tra un minimo di 300 euro ed un massimo di 2.500 euro per abbonamenti ad internet a velocità in download da 30 Mbit/s ad 1 Gbit/s (e superiori), di durata pari a 18 o 24 mesi.

Il Piano voucher per le imprese, come detto, si pone l’obiettivo di incentivare la connettività a internet ultraveloce e la digitalizzazione del sistema produttivo su tutto il territorio nazionale.