Anche per quest’anno l’Inps bandisce delle borse di studio per i soggiorni estivi di vacanza e studio in Italia e all’estero della durata di una o due settimane. Il bando è pubblicato alla fine del mese di marzo e prevede l’assegnazione di un contributo per fruire di soggiorni estivi nei mesi di giugno, luglio e agosto. Per la domanda al concorso Estate Inpsieme del 2022 ci sarà  tempo fino al 22 aprile e a poterla presentare sono i figli, orfani e equiparati di dipendenti pubblici, anche pensionati, i quali potranno concorrere per ottenere uno dei 20.348 contributi per i soggiorni all’estero e tematici e 12.020 contributi per i viaggi in Italia. Ma come fare richiesta? Quali sono gli importi?

Per i viaggi in Italia, potranno presentare domanda gli studenti che frequentano la seconda, terza, quarta e quinta elementare, la prima, seconda o terza classe della scuola media o, se disabili, la scuola superiore. Non potranno partecipare all’assegnazione dei contributi gli studenti che non hanno conseguito la promozione nell’anno scolastico 2020/2021. Per i soggiorni all’estero, potranno partecipare gli studenti di scuola superiore di età  non superiore a 20 anni, limite che sale a 23 anni per disabili e invalidi civili al 100 per cento.
Gli importi
Gli importi massimi sono: 600 euro per il contributo riferito ad un soggiorno in Italia di durata pari a 8 giorni / 7 notti; 1.000 euro per il contributo riferito ad un soggiorno in Italia di durata pari 15 giorni / 14 notti. L’importo netto del contributo sarà  calcolato in base al valore ISEE del nucleo familiare di appartenenza.