Sara’ operata con una strumentazione robotica all’avanguardia la 29enne Angela Iannotta, ricoverata in gravi condizioni al il Secondo Policlinico di Napoli. Dopo aver subito due interventi per dimagrire in cliniche private. A Villa Letizia a L’Aquila e Villa del Sole a Caserta tra il marzo 2021 e il gennaio 2022. Tutti da parte dello stesso chirurgo, il professionista napoletano Stefano Cristiano, che e’ indagato. La ragazza di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), madre di tre figli piccoli, finì ricoverata in gravi condizioni all’ospedale di Caserta il 3 febbraio. Dopo le conseguenze del secondo intervento per dimagrire, che le aveva provocato una setticemia con necrosi dell’esofago e parte dell’addome.

Alimentata per via endovenosa, lo scorso mercoledi’ 11 maggio Angela è trasferita al Secondo Policlinico di Napoli per essere presa in carico dal medico-chirurgo nonche’ professore universitario, Franco Corcione. Guidera’ l’equipe – formata dai medici Umberto Bracale, chirurgo vascolare, Michele D’Ambra, chirurgo gastroenterologo e colonproctologo. Dai tre chirurghi generali Michele Danzi, Saverio Dilillo e Ruggero Lionetti – che provera’ a salvarle la vita ricostruendole gli organi interni compromessi dall’infezione. Angela sara’ operata probabilmente con la tecnologia robotica 3D ad alta risoluzione 4k. Si tratta in particolare di un esoscopio di ultima generazione e ad alta precisione utilizzato per la prima volta al mondo a Napoli un anno fa in chirurgia generale proprio da Corcione. Nei prossimi giorni i medici del presidio napoletano decideranno se usare tale tecnica e soprattutto quando effettuare il difficile intervento.