Sgominato dai carabinieri e dalla Squadra Mobile di Napoli, un gruppo camorristico legato al clan Moccia che conduceva i supoi affari illeciti nel rione Salicelle di Afragola. La direzione distrettuale antimafia contesta alle sei persone arrestate i reati di associazione di tipo mafioso e porto e detenzione illegale di armi da guerra e comuni da sparo e relativo munizionamento. Le misure cautelari emesse dal gip riguardano sei persone, tutte con precedenti: Giuseppe Sasso, 26 anni, Vittorio Parziale, 31 anni, Adriano Laezza, 25 anni, Vincenzo De Pompeis, 27 anni, Luca D’Auria, 22 anni, e Raffaele Nobile, 44 anni.

Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna, della stazione dei carabinieri di Afragola, dagli agenti della squadra mobile della questura di Napoli e dal commissariato di Afragola, anche con l’utilizzo di intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno permesso di delineare l’operativita’ di un’associazione armata di stampo mafioso, un’articolazione del clan Moccia, operante nel rione Salicelle di Afragola.