Agenti della Squadra mobile di Caserta e del Compartimento di Polizia stradale di Napoli hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura sammaritana, nei confronti di quattro persone ritenute gravemente indiziate di tentata rapina aggravata e di furto aggravato in concorso di un carico di un tir. I quattro, tutti di età compresa tra i 57 e i 51 anni, sono pregiudicati residenti nel Napoletano.

Le indagini hanno permesso di ricostruire il violento tentativo di rapina avvenuto il 28 febbraio 2020 ai danni del conducente di un tir che trasportava tabacchi lavorati per un valore di circa 1 milione di euro, aggredito e malmenato da persone con volto coperto e armate con mazze di ferro. Il mezzo, con la vittima all’interno, si bloccò per l’azionamento automatico di un sistema di sicurezza e il commando finì costretto ad abbandonarlo e a darsi alla fuga. Le stesse persone sono gravemente indiziate di un furto aggravato commesso il 9 giugno 2020 quando si impossessarono di un mezzo commerciale contenente al suo interno prodotti ittici di ingente valore.