Calendario pagamenti INPS per il mese di dicembre 2022, sono diverse le date da ricordare e da segnarsi in merito alle prestazioni erogate dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale: si va dalle pensioni al Reddito di Cittadinanza, passando per la NASpI, il bonus da 150 euro e la tredicesima mensilità. Vediamo, quindi, quali sono le scadenze da ricordare.

Calendario INPS dicembre 2022, le date da segnarsi

Bonus 150 euro
Il Bonus 150 euro sarà pagato nel mese di dicembre ma solamente agli aventi diritto che non lo hanno percepito nello scorso novembre per ritardi nell’accredito. Ricordiamo che la misura una tantum è stata disposta dal governo all’interno del Decreto Aiuti Ter al fine di contrastare il caro vita.
NASpI e CIG
Anche nel mese di dicembre il pagamento della NASpI avverrà con diverse tempistiche, a seconda del momento in cui è stata presentata la domanda per l’indennità di disoccupazione e il luogo di residenza. Solitamente il sussidio viene erogato intorno alla metà del mese ma, come di consueto, si consiglia di verificare l’esatta data di accredito consultando il proprio Fascicolo Previdenziale INPS, accessibile mediante credenziali SPID, CIE e CNS.
Le medesime indicazioni valgono per coloro che stanno attendendo i pagamenti della CIG, ovvero la cassa integrazione in deroga, del Fondo per l’artigianato o di altra tipologia di cassa integrazione, pagata direttamente dall’INPS o dell’Ente bilaterale.

Pensioni
La data della valuta per il pagamento delle pensioni del mese di dicembre sarà, per tutti, il giorno 1. Pertanto, gli importi saranno disponibili già domani, 1° dicembre, per coloro che ricevono l’accredito sul conto corrente bancario e i titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. Sarà, dunque, possibile ritirare la pensione in contanti dagli ATM bancari o Postamat.
Chi, invece, ritira la pensione in contanti presso gli sportelli di Poste Italiane dovrà attenersi al consueto calendario scaglionato per iniziale del cognome. Per il mese di dicembre è il seguente:

giovedì 1 dicembre iniziali da A a B;
venerdì 2 dicembre iniziali da C a D;
sabato 3 dicembre iniziali da E a K;
lunedì 5 dicembre iniziali da L a O (solo mattina);
martedì 6 dicembre iniziali da P a R;
mercoledì 7 dicembre iniziali da S a Z.

Assegno Unico
L’Assegno Unico Universale per figli a carico verrà erogato dall’INPS tra la seconda e la terza settimana del mese di dicembre a coloro che hanno presentato domanda a gennaio e febbraio 2022, entro fine mese, invece, a coloro che hanno fatto domanda entro il mese di novembre, senza pagamento degli arretrati.

Reddito di Cittadinanza e Pensioni di Cittadinanza
Per quanto riguarda il RdC e la PdC, l’INPS, lo scorso anno, ricaricò le carte il 20 dicembre; anche quest’anno, quindi, dovrebbe farlo anticipatamente, intorno al 22-23 dicembre, per chi risulta già titolare del beneficio e per chi ha già ricevuto almeno una ricarica nei mesi precedenti. In pratica chi, di solito, riceve la ricarica intorno al giorno 27 del mese.
Tutti coloro che lo hanno rinnovato oppure devono riceverlo per la prima volta, la ricarica dovrebbe arrivare intorno al 15 dicembre.
Tredicesima
Il mese di dicembre, tradizionalmente, è anche quello della tredicesima mensilità, comunemente conosciuta anche come ‘gratifica natalizia’. La data di erogazione della tredicesima, per i lavoratori dipendenti, non ha una data precisa: in ogni caso, si percepisce solitamente tra il 15 e il 20 dicembre e, comunque, non oltre la fine del mese anche se esistono delle casistiche secondo le quali la tredicesima non è erogata in un’unica soluzione ma dilazionata in più mensilità.

Per quanto riguarda i pensionati, l’INPS provvede al pagamento della tredicesima sulle pensioni in occasione dell’erogazione del mese di dicembre. In buona sostanza, quindi, nel giorno previsto per il ritiro o dell’accredito del cedolino, i pensionati potranno ricevere l’importo spettante con l’aggiunta della tredicesima mensilità.

fonte scuolainforma.it