Home Articoli in Evidenza Furto in casa di una donna appena defunta: la profanazione nei Paesi...

Furto in casa di una donna appena defunta: la profanazione nei Paesi Vesuviani

«Hanno profanato la memoria di mia madre». Questa la denuncia di una donna di Caravita, frazione di Cercola, dopo che, lo scorso 5 novembre, quattro ladri hanno svaligiato l’appartamento della madre, defunta da poco, e della sua inquilina al piano di sopra.  Nei filmati delle videocamere di sorveglianza un uomo con cappellino e smanicato si gira attorno guardingo e dopo un ultimo sguardo all’isolato apre la porta ai suoi tre complici: tutti muniti di cappellino con visiera.

Non lasciano nulla i malviventi: con le mani piene si allontanano dalla casa chiudendosi la porta alle spalle. Commenta il video il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli: «Purtroppo siamo tutti in balia di ladri e delinquenti. Nessuno si salva, nemmeno i defunti. I furti sono in continua crescita e sempre più liberi cittadini, professionisti, commercianti ed imprenditori subiscono ingenti danni, anche affettivi. Sicurezza e legalità devono essere le priorità del Governo altrimenti il nostro territorio molto presto sarà invivibile».

Exit mobile version