Dovrebbe essere pagato in anticipo già da sabato 26, il Reddito di Cittadinanza relativo al mese di novembre. Il 27 novembre, giorno in cui solitamente hanno inizio gli accrediti, cade di domenica pertanto alcuni potrebbero riceverlo in anticipo, altri potrebbero invece anche dover attendere lunedì 28 novembre se non addirittura gli ultimi due giorni del mese. I percettori del reddito di cittadinanza, inoltre, sono in attesa proprio nel mese di novembre anche del pagamento del bonus 150 euro del decreto Aiuti ter, mentre, ha comunicato l’Inps, l’integrazione dell’assegno unico per i figli sul reddito di cittadinanza dovrebbe essere pagata tra il 26 e il 30 novembre.
Le ricariche

C’è chi già entro la prima metà del mese ha ricevuto la ricarica dell’accredito. Nello specifico: coloro che hanno fatto domanda per ottenere il reddito di cittadinanza per la prima volta a ottobre; coloro che hanno richiesto nel mese di ottobre il rinnovo allo scadere delle prime 18 mensilità, coloro che a ottobre hanno fatto nuovamente domanda per il reddito di cittadinanza dopo aver terminato le prime 36 mensilità.

Devono invece attendere dicembre per avere il reddito di cittadinanza: coloro che lo hanno richiesto per la prima volta all’Inps; coloro che hanno terminato le prime 18 mensilità a ottobre e hanno chiesto il rinnovo laddove novembre corrisponde al mese di sospensione; coloro che hanno terminato le 36 mensilità del sussidio a ottobre e nel mese corrente hanno fatto richiesta per accedere al terzo periodo di fruizione.