Come spesso accade nell’ambito degli immani disastri idrogeologici, arrivano gli sciacalli. E’ successo anche a Ischia, dopo la terribile frana di Casamicciola di una settimana fa. Per evitare che case abbandonate e strade deserte diventino facile preda di saccheggi e persone senza scrupoli l’attenzione dei carabinieri è altissima. I militari della locale stazione hanno denunciato un 53enne di Forio già noto alle forze dell’ordine. Era alla guida di un’auto rubata poche ore prima in una strada non lontana da quelle travolte dalla frana. Dovrà rispondere di ricettazione. L’auto è restituita al legittimo proprietario, un uomo del posto impegnato come tanti altri residenti nel sostenere l’isola verde. E in piazza Di Maio un 30enne del posto è stato trovato in possesso di una dose di cocaina. È stato segnalato alla prefettura. Durante il servizio sono state identificate 112 persone e controllati 75 veicoli.

Pubblicata intanto la prima ordinanza del commissario delegato per l’emergenza di Ischia Giovanni Legnini con la quale vengono individuati i soggetti attuatori per le attività emergenziali. L’ordinanza, i cui contenuti erano stati anticipati ieri, individua nel Comune di Casamicciola, attualmente retto da un commissario straordinario, e negli altri Comuni dell’isola d’Ischia i soggetti attuatori per l’individuazione delle sistemazioni alloggiative e assistenziali per la popolazione sfollata, anche temporaneamente, in forza dei provvedimenti di evacuazione disposti dall’ordinanza del commissario Calcaterra, e di eventuali ulteriori ordinanze sindacali.