Arte, spettacoli, musica e i mercatini di Natale. Pubblicato il programma degli eventi natalizi, partiti già nei giorni scorsi: il 2 dicembre è stata inaugurata al Museo del Vesuvio la mostra “Il formidabil Monte – Il Vesuvio nelle foto dell’archivio Alinari” e si è concluso domenica 4 al cine-teatro Minerva il primo premio dedicato alla memoria di Joe Amoruso “Accordati con me”. I bambini – sottolinea una nota – saranno protagonisti delle iniziative messe in campo dal Comune di Boscoreale, pianificate dall’assessore agli eventi Francesco Faraone. Oggi, giorno dell’Immacolata a piazza Pace si ricicla giocando, mentre nel due fine settimana prima di Natale, il 10 ed 11 e il 17 e 18, oltre al 25 e 26, si accenderanno le luci dei mercatini allestiti nel parco pubblico Pellegrini.
Musica
Spazio alla musica: l’11 sarà la volta de “La cantata dei pastori” di Peppe Barra e il 15 lo spettacolo “Eduardo mio” di Lina Sastri, entrambi nel teatro Minerva. Stesso luogo dove si terranno proiezioni di film per bambini il 10, il 18, il 30 e il 4 gennaio. Tournee nelle chiese per il concerto “Non solo gospel”: il 16 nella parrocchia di Marchesa, il 2 gennaio nella parrocchia Madonna liberatrice dei Flagelli e il 4 nella parrocchia dell’Immacolata Concezione. E, poi, ancora animazione per i bambini.
Villa Regina
Infine, una cinquina di eventi targati Pro loco Villa Regina, a partire dal 20 dicembre con i Mercatini di Natale, il 23 la fiaccolata della legalità, il 28 nella chiesa del Santissimo Rosario l’esibizione canora dei ragazzi dell’Istituto Secondo Dati, il 31 dicembre con la presentazione del calendario 2023 e si concluderà il 7 gennaio con la tombolata letteraria.

«I più piccoli saranno al centro degli eventi che abbiamo programmato, ma nessuno sarà escluso, con momenti di divertimento e spensieratezza che potranno vivere tutti». Ha dichiarato l’assessore e vicesindaco Francesco Faraone, aggiungendo: «Nessuna zona del nostro territorio sarà tenuta fuori dal programma, nonostante la particolare congiuntura economica e i contraccolpi sull’energia dovuti alla guerra in Ucraina. Abbiamo già iniziato con due momenti particolarmente significativi e di rilevanza nazionale e continueremo nei prossimi giorni con nomi di rilievo della musica. L’auspicio – ha concluso il responsabile in giunta agli Eventi – è che queste feste possano servire ad allentare le tensioni nazionali ma anche quelle locali che viviamo nel nostro piccolo».